Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
   

THE ITALIAN ART OF TUNNELLING

Metro Milano - Linea 4

Sito Ufficiale M4 Milano: https://www.metro4milano.it/

 

 

 

 

 

 

Info generali sull'opera:

Milano, come le principali metropoli europee, sta realizzando in questo momento grandi infrastrutture per la mobilità sostenibile.

La M4 o “Linea blu” collegherà il centro storico con la parte Est (Q.re Forlanini e Aeroporto Linate) e con la parte Ovest (Q.re Lorenteggio e Stazione San Cristoforo), integrando la rete del trasporto urbano con una nuova soluzione rapida, efficiente, confortevole e non inquinante. La sua realizzazione permetterà di ridimensionare il traffico a vantaggio del trasporto pubblico, con considerevoli benefici per chi vive e lavora a Milano, e per l’ambiente.

Con le nuove linee metropolitane M4 e M5 ci saranno:

  • – 30 milioni di spostamenti annui su auto;
  • – 2% di emissioni inquinanti;
  • – 16 milioni di tonnellate nel consumo annuo di combustibile.

La Linea M4 è una “metropolitana leggera ad automatismo integrale ”: un sistema tecnologico che conserva le caratteristiche della metropolitana classica, ma con standard tecnici prestazionali più elevati e meno dispendiosi. L’innovativo sistema di guida automatica (driverless: senza conducente) adotta una tecnologia per il controllo intelligente del traffico che garantisce ai passeggeri i più elevati standard di sicurezza.

Le porte delle carrozze si aprono esclusivamente alla fermata dei treni in stazione annullando il rischio di cadute o infortuni. La banchina di salita e discesa è completamente separata dai binari e dai vagoni in movimento, garantendo l’incolumità delle persone.

 

Con M4 la metropolitana di Milano avrà:

  • un totale di 118 km di linea;
  • 136 stazioni;
  • un aumento della rete del 34% in dieci anni;
  • un ritmo di sviluppo tra i più alti d’Europa.

Entro il 2022 la rete metropolitana di Milano sarà la sesta in Europa, la M4 avvicinerà ancor più Milano agli standard qualitativi delle altre grandi capitali europee.

 

 

Stazione Tricolore: Assemblaggio 1a e 2a TBM (Diametro di scavo: 9:15m)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Ritrovamento mausoleo di Massimiano (250 - 310 d:C.)

 

Ritrovamenti di età romana. Il grandioso complesso delle terme “Erculee” sorgeva nel quartiere orientale di Mediolanum, all’interno della nuova cinta muraria fatta erigere dall’imperatore Massimiano. Poco alla volta, anche grazie alle indagini nei cantieri M4, tornano alla luce i resti di questo spettacolare luogo di svago per i milanesi di quasi duemila anni fa!

 

 

 

Resti del tepidarium conservati in un sotterraneo in corso Europa. In primo piano si riconoscono i pilastrini in mattoni cilindrici che sorreggevano il pavimento e permettevano la circolazione di aria calda sotto di esso, così da riscaldarlo.

 

La colonna del Verziere

Fu la mano di uno dei maggiori architetti attivi nella Milano del Seicento, Francesco Maria Richini, a disegnare la statua di Cristo Redentore che dal 1673, fino al 1927, quando fu sostituita da una copia in bronzo, veglia sul Verziere. La statua, opera di Giuseppe e Gian Battista Vismara, cornoava una colonna commissionata cent'anni prima, durante la peste che colpì la città nel 1576.

In quell'occasione nei principali incroci di Milano furono innalzate su indicazione dell'arcivescovo Carlo Borromeo molte altre colonne stazionali, sormontate da un Crocifisso o da una croce (da cui l'appellativo "crocette"), che accompagnavono un altare per la celebrazione delle funzioni religiose. I cittadini potevano così seguirle a distanza, evitando il contagio della malattia.

Sul finire del Seicento, per volere del carinale Federico Borromeo, la colonna fu posta sotto la protezione di San Martiniano.

Con un'ordinanza settecentesca la maggior parte di questi monumenti fu rimossa per questioni di viabilità: quella del Verziere è una delle poche colonne superstiti!

Dal 1861 le targhe alla base della colonna commemorano anche i caduti delle Cinque Giornate durante i modi per l'indipendenza del 1848, quando l'area fu scenario di scontri cruciali. Da qui l'epiteto di Colonna della Vittoria.

 

Per permettere la costruzione del Manufatto Augusto della linea M4 sono stati eseguiti i lavori rimozione temporanea della Colonna del Verziere.

Per conoscerne la struttura è stata condotta un'analisi dettagliata del manufatto sulla base del quale è stato redatto un progetto operativo che prevedeva lo smontaggio dei diversi elementi nell'ordine inverso rispetto alla loro messa in opera. Le operazioni si sono svolte nel 2017: dapprima è stata imbragata la statua del Redentore, poi sono stati smontati la trabeazione, il capitello e il fusto della colonna per cui è stata creata una struttura metallica speciale, e infine si è levato il grande basamento inferiore.

È in questo momento che si verifica una scoperta inattesa e clamorosa: il basamento ingloba una colonna più antica di cui si era persa traccia, forse da identificarsi con la "ruvida colonna" ricordata dallo storico Serviliano Latuada.

È dunque a questa che gli abitanti del Verziere rivolgevano le loro preghiere affiacciandosi dalle finestre e dai portoni durante l'epidemia che toccò Milano ai tempi del Borromeo?

I complessi lavori di smontaggio del basamento della colonna del Verziere

 

La statua in bronzo di Cristo Redentore è una copia novecentesca che sostituisce l'originale in pietra, conservato al Castello Sforzesco.

 

La statua di Cristo Redentore prende il volo verso il deposito temporaneo

 

La colonna del Veriere nella sua speciale struttura metallica predisporta per il trasporto.

 

La "ruvia colonna" inglobata nel basamento della colonna del Verziere: una scoperta inattesa!

  SIG - Societā Italiana Gallerie - Via Angelo Scarsellini, 14, 20161 Milano - T +39 02 25715805 - info@societaitalianagallerie.it - P.I. 04537730014